Ci sono amiche che voi umani…

immagini-mafalda da sito www.immaginidivertenti.orgCi sono momenti di sole e momenti bui nella vita di ognuno di noi.

Il mio momento “oscuro” è arrivato quando nella mia esistenza sono entrate due persone strane, una alta, chiamata “lungagnona” e l’altra più piccola, come me.

Sono arrivate all’inizio piano piano, di soppiatto e senza che me ne accorgessi hanno letteralmente invaso la mia vita.

Ora le mie giornate sono spesso scandite dalle loro frasi sconnesse, da messaggi incomprensibili, in particolare di una di loro, che ogni volta vanno decriptati per capire cosa vogliano dire esattamente, dai loro momenti di follia, collegati da una costante: sono completamente squilibrate.

Sono voraci, fameliche, insaziabili direi e io spesso le devo nutrire, altrimenti chissà cosa potrebbe capitarmi: vivo nel terrore delle loro possibili reazioni nel caso dovessi dimenticarmi di dar loro del cibo!

Lo confesso: a volte sono persino costretta ad assecondare la loro pazzia facendo finta che mi stiano simpatiche, che il tempo trascorso con loro sia davvero molto piacevole, che la mia vita da quando questi due uragani viventi sono entrati a farne parte sia migliorata….cosa potrei fare in alternativa?

Ormai i manicomi sono chiusi e loro resterebbero comunque a piede libero.

Per farvi un esempio recente vi dico che una di loro è partita lasciando a me e al mio compagno il compito di accudire il suo cane e alla mia domanda su dove fosse il sacchetto del cibo lei ha risposto così: “Lo trovi in giardino o in casa”.

Una volta controllato il sacchetto non si trovava e alla mia seconda richiesta di delucidazioni in merito lei ha risposto: “Mi viene il dubbio di averlo comprato e lasciato in macchina”.

Perfetto, dico io, prendo le chiavi della macchina e lo recupero….troppo facile: la suddetta stordita ha visto bene di portarle con sé in Austria!!!

Cadono costantemente dalle nuvole, ridendo come pazze, e questo mi procura del puro panico devo ammetterlo.

Parlano anche lingue strane e anche questo non è un buon segno!

Quindi, come si fa con le persone in difficoltà, le metto a loro agio ridendo a mia volta a crepapelle e le tranquillizzo, mentre dentro di me muoio di paura!

Hanno dei figli e, come spesso accade, anche loro hanno ereditato una parte di follia dalle madri: sono dei piccoli esseri strani, che parlano da soli, che mi chiamano in modi strani come ad esempio Franky in the night, che cantano e raccontano storie assurde…insomma una tara che si porteranno dietro nel corso della vita.

Hanno dei mariti/compagni che per fortuna hanno deciso di seguire la mia stessa strada: anche loro per bontà assecondano queste due donne ormai perse nel limbo della stranezza!

Ecco ora capite cosa mi è toccato in sorte e vorrei la vostra comprensione e il vostro sostegno per proseguire nella mia missione: recuperarle, anche se a volte sembra impossibile!

P. S. Ogni riferimento a cose o persone è puramente VOLUTO!!!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *