Saving Mr. Banks

(Venti dell’est, foschia che avanza. Come se qualcosa fosse in procinto di accadere. Non riesco a capire che cosa ci aspetti, ma ho la sensazione che ciò che sta per accadere sia già successo prima…n.d.t.)

(Venti dell’est, foschia che avanza. come se qualcosa fosse in procinto di accadere.
Non riesco a capire che cosa ci aspetti, ma ho la sensazione che ciò che sta per accadere sia già successo prima…n.d.t.)

Non so se capita anche a voi, ma ogni volta che qualcuno mi chiede quale sia il mio film preferito, ho un vuoto di memoria assurdo e non riesco a pensare ad altro che a ‘Titanic’!

Senza niente togliere a ‘Titanic’ – un bellissimo film che ho amato molto – credo mi venga in mente perché ho continuato a piangere per ore dopo la fine della proiezione e, avendo avuto su di me un impatto emotivo più forte rispetto ad altri film, immagino sia normale che mi salti in mente quando penso a quale film mi sia rimasto più impresso.

Stessa cosa per ‘La Passione di Cristo’, film diretto da Mel Gibson del 2004. Non so se qualcuno di voi lo ha visto…ecco, che dire? Un film senz’altro spettacolare, magistralmente diretto ed interpretato dagli attori del cast (perfino Monica Bellucci è brava in questo film, il che è tutto dire!); uno di quei film, insomma, che rimane negli annali della storia del cinema come grandioso e memorabile. Io personalmente non sono riuscita a vederlo una seconda volta (ed arrivo a rivedere i film anche 50 volte!!), perché è talmente tanto forte da lasciarti senza fiato e senza parole…ed infatti, dopo la proiezione non ho parlato più per una giornata intera! Giuro, non sto scherzando!!

locandina del film

locandina del film

‘Saving Mr. Banks’, non è un film che ti lascia a bocca aperta. Non ti sconvolge per il dramma che racconta o per gli effetti speciali stupefacenti.

E’ la storia di come la Disney abbia prodotto il film ‘Mary Poppins‘ tratto dai romanzi della scrittrice australiana P.L. Travers. E’ una storia semplice… ma come spesso accade nelle storie semplici, tocca in profondità il cuore e l’anima.

Ok…ammetto che sono di parte, essendo nata praticamente alle porte di Disneyland ed avendo passato la mia infanzia dentro al parco tra Topolino, Pippo e Winnie Pooh. Conosco a memoria ogni cartone animato e canto ogni canzone, per cui, un film della Disney non può che fare breccia nel mio cuore!

Ma la bellezza di questo film, oltre a mostrare il magico mondo di cui tanto sono innamorata, parla di rapporti umani.

Chi non ricorda la più famosa tata al mondo? Non importa aver visto il film della Disney del 1965, dove i personaggi saltavano nei dipinti di Bert, danzavano con i pinguini e partecipavano ad una classica caccia alla volpe inglese in sella ai cavalli delle giostre. Chi non ricorda la famosa “borsa di Mary Poppins” che conteneva qualsiasi cosa, dal metro, al lampadario, alla pianta?

Mary Poppins arriva nella casa dei Banks solo apparentemente per badare ai bambini… e fra “un poco di zucchero” ed un “supercalifragilistichespiralitoso”, aiuta una famiglia a ritrovarsi.

‘Saving Mr. Banks’ parla di persone, della vera storia di questi personaggi e di come essi siano fantasmi del passato dell’autrice. Parla della figura del padre e di come egli trovi la redenzione attraverso il personaggio di Mr. Banks. Parla di come la scrittrice tenti in ogni modo di salvaguardare l’immagine di quest’uomo…un padre non perfetto, scomparso prematuramente, che, come la maggior parte dei genitori, ha segnato la vita della figlia in bene e in male.

E’ la storia del complesso percorso emotivo che l’autrice deve compiere per comprendere, perdonare e, finalmente, lasciare andare il suo passato in modo da poter vivere il presente con la serenità di chi riesce a chiudere un capitolo per aprirne un altro.

immagine da: http://www.posterlounge.co.uk/mary-poppins-london-pr231160.html

immagine da: http://www.posterlounge.co.uk/mary-poppins-london-pr231160.html

Il tutto contornato dalla magia che da sempre contraddistingue il magico mondo Disney, dalla favolosa figura di Walt Disney (interpretato dal fantastico Tom Hanks), alle canzoni che noi tutti conosciamo e amiamo.

Puntualmente arrivano i titoli di coda ed io sto già piangendo dai titoli di testa…praticamente il 50% delle vendite dei fazzoletti della Tempo è merito mio!!

Perciò non perdevi questo film! Non vi rimarrà stampato nella mente come il ‘Gladiatore’ o ‘Pearl Harbour’, ma rimarrà nel cuore, come tutti i film semplici e genuini sanno fare.

Fuori dalla finestra, vedo gli alberi che danzano accompagnati dalla carezza di una brezza gentile…forse è il vento dell’est che porta novità. Forse con un ombrello magico e tanta fantasia, potrei volare anch’io in alto nel cielo come Mary Poppins…sopra gli alberi…sopra le case…addentrarmi nella foschia e trovare quella magia nel mondo che ostinatamente continuo a cercare…

Nik


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *